LE VILLE VENETE ED IL LORO TERRITORIO

Progetto di Marketing Territoriale

Negli ultimi quattro anni la Regione Veneto ha affidato a “Ville Venete & Castelli” due Progetti di Marketing Territoriale (per complessivi 383.000 euro di finanziamento) con il compito di sviluppare il turismo nelle zone più deboli del territorio regionale, facendo leva sull’attrazione delle Ville Venete e sull’esperienza dell’Associazione. I risultati sono stati molto positivi perché si è riusciti a creare un collegamento efficace tra gli operatori turistici dei 74 comuni coinvolti contribuendo così alla nascita di 63 nuove imprese collegate alle dimore storiche.

 
 
 
 
Riportiamo una presentazione delle azioni svolte dal secondo progetrto di Marketing Territoriale che fa comunque riferimento al lavoro svolto dal precedente:
 

LE VILLE VENETE ED IL TERRITORIO

Anello culturale ed economico

La proposta progettuale si articola nella realizzazione di azioni specifiche di marketing attraverso:

  • Acquisizione di informazioni ed aggiornamento dei dati su basi georeferenziate in modo da individuare, in modo distinto, le risorse esistenti in funzione degli ambiti territoriali oggetto del presente progetto e consistenti nei Comuni obiettivo 2 delle diverse Province del Veneto, con un incremento rispetto all’area promossa dal Bando precedente (si è passati dai 9 Comuni della precedente azione di marketing agli attuali 74). In questa maniera di è andati definitivamente ad acquisire una mappatura pressoché completa e strutturata in grado di fornire una valutazione strategica dell’universo delle dimore storiche in funzione di un loro progressivo sviluppo economico ed imprenditoriale, salvaguardando in tal modo un patrimonio inestimabile che altrimenti cadrebbe in un progressivo degrado fisico-strutturale. Sulla base del lavoro di ricerca storico/culturale e di mercato effettuato con il progetto ”Le Ville e le Tradizioni Venete” (finanziato ai sensi del DOCUP 2000-2006 Ob.2 – Asse 1 -Misura 1.6 – B1 - Azioni di Marketing Territoriale) è stato svolto un lavoro, in ogni zona interessata, di accurato aggiornamento delle potenzialità turistiche espresse dalle dimore storiche, dagli ambienti naturalistici e dalle aziende collegate al turismo siano esse di servizi oppure manifatturiere.
    • Della Moda (abbigliamento, calzaturiero ed occhialeria);
    • Del Benessere e della Salute (con riferimento anche alla terza età ed ai portatori di handicap);
      • Dell’arte orafa e degli argentieri;
      • Dell’enogastronomia;
      • Del condizionamento e refrigerazione industriale;
        • Delle attrezzature alberghiere e museali;
        • del tempo libero (bicicletta, mountain-bike etc.);
        • dell’informatica e del terziario avanzato;
        • dell’Artigianato (mobile d’arte, ceramica e terracotta);
        • ai servizi di supporto ai lavori di restauro degli edifici storici ed alla bioedilizia
        • ai servizi di supporto per il risparmio energetico ed il rispetto ambientale
        • Produzione di materiale specifico per la promozione dei territori ove sono ubicate le Dimore Storiche, dedicato in particolare alla creazione di nuovi soggetti che possono interloquire e sviluppare nuove attività specifiche nelle filiere indicate.
        • Mappatura, nei Comuni interessati dal Progetto, di tutti gli itinerari ciclabili già attivi. Già con il precedente Progetto di Marketing Territoriale si erano evidenziati ottime possibilità si sviluppo economico collegate alla fruizione del territorio con mezzi ciclabili. In effetti i territori più svantaggiati hanno un ambiente molto stimolante per proporre itinerari naturalistici e culturali in ambienti pressoché integri e di facile visitazione con biciclette, mountain bike e scooters. Tali percorsi sono molto richiesti da un target medio/alto ed alto, soprattutto straniero, che chiede anche molti servizi collegati di assistenza: questo può essere un ottimo incentivo alla nascita di nuove attività di servizi.
        • Promozione dei contenuti su apposito sito web che è stato anch’esso potenziato in modo da favorire l’interconnessione tra le imprese e le opportunità economiche che sono generate dalla migliorata fruizione del circuito delle Ville e dimore storiche creando anche un sistema/network integrato tra i diversi soggetti.
        • Realizzazione di seminari/riunioni formative/informative per la ricerca e l’individuazione di potenziali imprenditori (realizzato in 10 incontri).
        • Organizzazione di incontri/riunioni presso sedi di istituzioni finanziarie e/o imprenditoriali delle regioni limitrofe e del territorio comprensoriale di riferimento;.
        • Realizzazione di una mappa dettagliata del Veneto con precisi riferimenti che indicano itinerari turistici fruibili da portatori di handicap. La realizzazione di tale progetto ha portato la nostra Regione ad essere la prima in Italia ad attivare un’attività di animazione economica specializzata e connotata da alto valore sociale.
        • Realizzazione di corsi dedicati alla terza età. Per stimolare la nascita di nuove imprese, è stato preparato un calendario annuale di corsi che richiederanno l’intervento aziende o cooperative specializzate in:
          • Lavorazione artistica del ferro battuto
          • Enogastronomia (cucina e degustazioni di vini)
          • Giardinaggio
          • Fotografia

In particolare è stata posta specifica attenzione nell’individuazione delle filiere produttive e di servizio collegate al turismo o alle Ville Venete. In base alle ricerche precedenti e all’esperienza acquisita, il lavoro è stato concentrato su alcuni settori che risultano funzionalmente collegati alle attività economiche/turistico ricettive sviluppati all’interno delle dimore storiche. Nello specifico le principali filiere produttive ed eventuale Distretto produttivo a cui si è fatto riferimento sono le imprese attive nel settore:

mentre, per quello che riguarda le aziende collegate direttamente alle Ville Venete, si è fatto riferimento:

Con il completamento della mappatura delle dimore storiche si è definire le potenzialità complessive del comparto e delle sue attrattività sia in termini economici (posti letto, in convegni, in manifestazioni, numero presenze turistiche attuali e potenziali, etc.) sia in termini di investimenti, sia di impatto promozionale sia di nicchia di mercato di elevato livello.

La messa in rete di tale realtà così definita ha consentito di “governare” un sistema su cui si sono affacciati molti più soggetti rispetto alla precedente azione di marketing ampliando anche i settori economici interessati in virtù della maggiore completezza della nuova azione di marketing.

L’intervento ha visto, inoltre:

Sempre più la terza età sta diventando una delle componenti più importanti del turismo e la regione che si saprà strutturare in modo più rapido ed efficace, avrà degli immediati notevoli ritorni economici. Attivando più corsi durante l’anno ed in più dimore storiche si è riusciti ad innescare una crescita di piccole aziende specializzate in tale tipo di servizi che hanno trovato poi ulteriore sviluppo quando le varie attività proposte sono state localizzate in un unico sistema corsistico nelle Dimore Storiche.

Si è cercato di sviluppare l’attività di marketing cercando di coinvolgere anche le aziende operanti nei seguenti distretti produttivi:

-   Distretto dell’occhiale

-   Distretto termale euganeo

-   Distretto del condizionamento e della refrigerazione industriale

-   Distretto produttivo argentieri del Veneto

-   Distretto dello sportsystem di Montebelluna

-   Distretto delle attrezzature alberghiere

-   Distretto del Prosecco

-   Distretto trevigiano della bioedilizia

-   Distretto del sistema moda

-   Distretto produttivo della bicicletta

-   Distretto calzaturiero

-   Distretto turistico dei beni culturali

-   Distretto dell’abbigliamento

-   Distretto del mobile classico della pianura veneta

-   Distretto del vino

-   Distretto della ceramica-terracotta

-   Distretto del mobile d’arte di Bassano

  • Per dare più incisività ed operatività al tale progetto di marketing territoriale, così impostato sulle Ville Venete, è stato realizzato uno studio di fattibilità per arrivare in tempi brevi allacreazione di un “Soggetto Regionale”.

L’indirizzo è stato quello di studiare un soggetto a partecipazione mista (Istituto Regionale Ville Venete ed Associazioni private), per sviluppare un’attività di marketing territoriale a favore della filiera turistica (con tutti i servizi connessi) e che sia il punto di riferimento per tutto il sistema delle Dimore Storiche del Veneto. Un soggetto che garantisca la rappresentatività istituzionale, ma che possa arrivare con agilità alla realizzazione di tutte quelle azioni promozionali e commerciali che si ritengono fondamentali per lo sviluppo dei territori svantaggiati e per il recupero totale del nostro patrimonio storico/architettonico.

Agenzie viaggio

Se sei un agenzia di viaggio compila il form per rimanere sempre aggiornato.

Iscrizione Newsletter

Rimani sempre aggiornato sulle novità che Ville Venete & Castelli ti offre. Iscriviti ora alla newsletter.

Informazioni

Ville Venete & Castelli

Indirizzo:  Viale Umbria 6 - 30015 Chioggia (VE)

Telefono: +39 0422 431605

Skype: villevenetecastelli