VILLA ARRIGHI

Meeting & Weddings

Mizzole è un piccolo centro sito all'inizio della Valsquaranto, una delle valli a nord di Verona che portano sui monti della Lessinia centrale. Qui si trova la Villa Arrighi, un complesso la cui origine risale almeno al XV sec., quando faceva parte di un insediamento agricolo legato alle attività produttive delle monache di San Michele in Campagna, alle porte orientali di Verona.

Nel 1699 la proprietà del fondo passa ad Augustin Negroboni, a cui probabilmente si deve l'iniziale costruzione di una villa padronale di una certa importanza a ridosso della strada comune, con i rustici adiacenti il fianco est, la cappella e le abitazioni contadine ad ovest.
Ai primi dell'800 ai Negroboni subentrano per successione i nobili Arrighi che, negli anni compresi tra il 1810 e il 1820, chiamano il pittore Giovanni Canella non solo per la decorazione degli interni, ma anche per ridisegnare la facciata principale della villa rivolta a sud verso il giardino, separato grazie a un muretto dalla campagna coltivata. Canella interviene dando una veste neoclassica a un edificio probabilmente già caratterizzato da una loggia centrale.

La villa si compone di un lungo corpo con il settore mediano forato da un portico, sormontato da una loggia, scandito da quattro colonne centrali e da due lesene laterali. L'ordine scelto per colonne e lesene, di dimensioni giganti in pietra, è lo ionico. I due settori laterali della facciata presentano al pianterreno due aperture architravate a due luci rette da una colonna centrale, adiacenti al grande loggiato. Da qui partono le scale che conducono ai piani superiori. Il resto della facciata è scandito da tre assi di finestre, di cui la centrale del piano nobile munita di balcone con balaustra in pietra, che riprende la grande balaustra, sempre in pietra, a protezione delle aperture della loggia.
Oltre la linea di gronda si eleva un lungo attico, con sette finestre quadrangolari scandite da paraste e coronato da sei statue. Altre due statue sono poste all'estremità del tetto della fabbrica, tentando così di bilanciare l'andamento marcatamente orizzontale della villa.
Gli interni conservano parte della decorazione neoclassica con quadrature e paesaggi, dovuti alcuni allo stesso Canella, altri ad Andrea Porta. Curioso il soffitto a padiglione della loggia decorato da un finto pergolato.

La facciata nord della villa, verso la strada, non presenta motivi di interesse.

La cappella affacciata sulla strada è dotata di campanile a torre di gusto settecentesco. Tra la cappella e la villa si apre il portale centinato che introduce al complesso.
La villa, abbandonata per molti decenni, è stata restaurata dalla famiglia Merigo, che l'ha acquistata nel 1991.

Al suo interno trovano posto 4 ampi saloni di circa 60 mq e una nuova sala attrezzata per conferenze, corsi aziendali di aggiornamento o di perfezionamento.

Esternamente un bellissimo e curato giardino è ideale per accogliere eventi vari come meeting, cene sociali, matrimoni e riunioni di lavoro.

 

VILLA ARRIGHI Via Villa Arrighi, n°1 - 37030 Mizzole (VR) Tel. 045557158 Fax 045557549 Mobile: +39 348 4917949 E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Agenzie viaggio

Se sei un agenzia di viaggio compila il form per rimanere sempre aggiornato.

Iscrizione Newsletter

Rimani sempre aggiornato sulle novità che Ville Venete & Castelli ti offre. Iscriviti ora alla newsletter.

Informazioni

Ville Venete & Castelli

Indirizzo:  Via Santa Bona Vecchia 117/F - 31100 Treviso

Telefono: +39 0422 431605

Skype: villevenetecastelli