LA MINCANA

500 anni tra i vigneti

La costruzione della villa è probabilmente dovuta alla nobile famiglia Bragadin in quanto, secondo un documento, Marietta Bragadin deteneva a Carrara già attorno al 1580 una “casa con cortivo, orto e brolo e altre comodità per comodo di stanziar quando si va in villa”.

Nel 1617 già figura proprietaria Marietta Dolfin e l’edificio viene denunciato come casa dominicale, cambiando quindi tipologia.  Il toponimo “Mincana” risulta peraltro antico e riferito alla località. Agli esordi del XVII° secolo, dunque il complesso risultava di proprietà della famiglia nobile veneziana Dolfin del ramo di S. Pantaleon. Vi erano la villa, posta lungo la via pubblica che all’epoca  passava in fregio alla facciata, e le barchesse poste verso est.

Ai primi del ‘700 la villa doveva ancora avere sembianze e caratteristiche identiche e fu volontà di Daniele Dolfin, patriarca di Aquileia, rifabbricare e dare una veste nuova al complesso edificando pure un oratorio dedicato alla Beata Vergine Maria, che un’iscrizione sopra la sua porta principale attribuisce all’anno 1721.

L’opera di ammodernamento da parte del N.H. Daniele Dolfin proseguì fino a metà del secolo dotando la villa nel 1725 di un giardino alla francese con peschiera, labirinto, orto botanico e cedrara e  abbellendo tutto il complesso con statue di Orazio Marinali. Tra il 1777 e il 1788 la Mincana era meta di continue visite ed il giardino era al massimo del suo splendore.  Nel 1780 Daniele Dolfin era stato nominato ambasciatore della Serenissima Repubblica a Parigi e nel 1786 a Vienna perdendo interesse della villa spesso frequentata invece dalla moglie Giustina Gradenigo. Poco  fece anche per riparare i danni al complesso e al giardino devastati da un uragano nel 1789. Negli anni a venire la villa perse il suo vecchio splendore passando ai primi dell’800 dai Dolfin alla famiglia padovana Meneghini che ne fu proprietaria per tutto il secolo.  Nei successivi passaggi di proprietà furono venduti decorazioni, mobili, statue e gli altari dell’oratorio il giardino fu distrutto e trasformato in terreno coltivato.

La Mincana, oggi un’azienda agricola, divenne proprietà della famiglia Dal Martello, originaria di Vicenza, nel 1914. La Villa si trova immersa nel verde della campagna, circondata dai vigneti che rappresentano, con la produzione di vino l’attività principale dell’azienda.

Cantina "LA MINCANA" Viale Mincana, n°52 - 35020 Due Carrare (PD) Tel.: 049 525559 - Fax 049 525499 - E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

 

Agenzie viaggio

Se sei un agenzia di viaggio compila il form per rimanere sempre aggiornato.

Iscrizione Newsletter

Rimani sempre aggiornato sulle novità che Ville Venete & Castelli ti offre. Iscriviti ora alla newsletter.

Informazioni

Ville Venete & Castelli

Indirizzo:  Via Santa Bona Vecchia 117/F - 31100 Treviso

Telefono: +39 0422 431605

Skype: villevenetecastelli